Archivio della categoria: dalle società

In questa categoria le società possono postare le loro richieste, suggerimenti, idee per migliorare l’organizzazione del comitato.

VENTO BICI TOUR 2017: DA VENEZIA A TORINO LUNGO IL FIUME PO, PEDALANDO ASSIEME RICUCIAMO LA BELLEZZA

VEnTO

VEnTO 2017

Dal 2 all’11 giugno si svolgerà la quinta edizione di VENTO Bici Tour, da Venezia a Torino in viaggio lungo la ciclovia VENTO.

Il Politecnico di Milano organizza tanti eventi e porta tante biciclette sugli argini del fiume Po. Per la prima volta VENTO Bici Tour si apre a tutti. Due lunghi weekend sui pedali sul tracciato della futura ciclovia VENTO, la più lunga dorsale cicloturistica d’Italia, in progetto e già inserita nel Sistema nazionale delle ciclovie turistiche.

Un’occasione unica per scoprire la ricchezza di un territorio per molti sconosciuto ma straordinariamente bello. Un’occasione imperdibile per passare dentro alla bellezza di queste terre, fatta di colori, sapori, odori, architetture, storie e tradizioni che aspettano di essere riscoperte.

La quinta edizione di VENTO Bici Tour propone due pedalate collettive: dal 2

al 4 giugno da Venezia a San Benedetto Po; dal 9 all’11 giugno da Pavia a Torino.

Dal 2016 VENTO è nel Sistema nazionale delle ciclovie turistiche voluto dal Ministero delle Infrastrutture (MIT) e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT). In questo momento il Politecnico di Milano assieme a Regione Piemonte, Regione Lombardia, Regione Emilia-Romagna, Regione Veneto

e Infrastrutture lombarde (ILSPA) sta lavorando alla progettazione di VENTO.

Mercoledì 7 giugno a Cremona il VENTO day: un momento di confronto tra Governo, Fondazioni bancarie, Regioni e Università sullo stato di avanzamento del progetto e sugli sviluppi del Sistema nazionale delle ciclovie turistiche. Al convegno sono stati invitati a intervenire il Ministro delle Infrastrutture, On. Graziano Delrio, il Ministro dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, On. Dario Franceschini, il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, On. Maurizio Martina, i Presidenti delle quattro Regioni attraversate da VENTO, il Presidente di ACRI e Fondazione Cariplo, Avv. Giuseppe Guzzetti, il Rettore del Politecnico di Milano e il Direttore del Diparti- mento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano.

Tanti gli eventi culturali ed enogastronomici che saranno organizzati anche grazie alla preziosa collaborazione di Slowfood.

Sul sito di VENTO (www.progetto.vento.polimi.it) tutti gli aggiornamenti e le informazioni inerenti il Tour, la possibilità di iscriversi alle giornate di pedalata collettiva e il programma degli eventi

CAMPIONATO PROVINCIALE GIOVANISSIMI – RECUPERO GIMKANA ED ASSEGNAZIONE MAGLIE

SABATO 3 GIUGNO – GESSATE

Campionato Provinciale Giovanissimi – recupero gimkana

 “grande sfida tra i birilli”  per l’assegnazione dei titoli provinciali giovanissime/i-

“partecipano gli iscritti alla data del 28 aprile”

 In caso di parità prevarrà il maggior numero di vittorie e in ulteriore parità il migliore risultato dell’ultima prova.

Queste regole valgono per l’assegnazione sia dei titoli Individuali che di Società.

 “ritrovo alle ore 15:00” (via Aldo Moro, area parcheggio del mercato)

 “riunione tecnica ore 16:15”

“inizio gare ore 16:30”

 “due campi gara con cronometristi ufficiali”

 “arrivando per tempo sarà possibile provare il percorso”

DISCORSO PROGRAMMATICO DEL PRESIDENTE, POI RICONFERMATO, IL GIORNO DELLE ELEZIONI

“Impegni quadriennio 2017/2020“ – F.C.I. – Comitato Provinciale di Milano

27 novembre 2016 - Villa Burba, Rho

  •  Sicuramente il nuovo comitato che verrà non partirà dall’anno zero ma al contrario avrà una base molto consistente e collaudata su cui iniziare il nuovo quadriennio, infatti in quello appena concluso sono state consolidate e avviate parecchie iniziative che hanno indubbiamente migliorato l’immagine e la sostanza del nostro
  •  Dall’esperienza di questi anni emerge però con forza la necessità di chiedere l’aiuto e la collaborazione di appassionati che vogliano anch’essi dedicare parte del loro tempo al proprio comitato cosi da poter sostenere le procedure federali che non sono poche, le iniziative messe in campo negli anni scorsi, ma anche per sostenerne di nuove e sopratutto per garantirne la continuità, precisando che la gran parte di queste collaborazioni si possono espletare comodamente seduti da casa
  • Fatta questa premessa sulla necessaria collaborazione, sicuramente uno dei primi impegni sarà l’incontro con la provincia o area metropolitana per definire le modalità di utilizzo della posta certificata per le autorizzazioni delle gare.
  • Questo passaggio, fatte le debite proporzioni, potremmo  paragonarlo  a quello informatico delle nostre procedure che portò una indubbia e straordinaria semplificazione di cui nessuno oggi si sognerebbe più di ritornare alla macchina da scrivere o alle tessere fatte a mano.
  • Oggi le risorse arrivano dai loghi, da Avis e dal contributo della federazione per un totale di circa seimilacinquecento euro che abbiamo utilizzato al meglio ma che sono indubbiamente insufficienti.
  • Sarà pertanto necessario verificare il proseguo della collaborazione con Avis per continuare ad avere sulle maglie il logo, che oltre all’onore di portarlo, ci ha consentito di risparmiare una discreta cifra.
  • Comunque un serio ragionamento andrà fatto sul come reperire le necessarie risorse per sostenere una seria e decisa attività promozionale per i giovanissimi, per il femminile, per una maggiore attività in pista e dove sarà necessario.
  • Per quanto riguarda le regole e lo statuto, che saranno sicuramente oggetto di discussione alla assise regionale e sopratutto a quella nazionale, dovremo sostenere coloro, che come noi, ne chiederanno le giuste modifiche e correzioni, cosi come dovremo dare un un serio contributo di idee e proposte alle iniziative che il CRL e i Comitati Provinciali della Lombardia intenderanno portare avanti.
  • A titolo esemplificativo dovremo insistere affinchè per le autorizzazioni gare si abbia un unico referente, respingendo le pretese di Anas ed i balzelli che comuni e provincie stanno mettendo, dovremo continuare a chiedere i necessari cambiamenti delle regole di svolgimento dei raduni in quanto rischiamo di perderli, bisognerà comunque entrare nel merito delle randonnè che già rappresentano una forte realtà, bisognerà avvicinare il mondo dello scatto fisso che stà coinvolgendo molti giovani, come sarà necessario continuare a chiedere la soppressione dei vincoli prevedendo oltre ai bonus attuali anche l’anzianità, si dovrà prevedere un diverso diritto al voto cosi da non escludere sopratutto società amatoriali con decine e decine di tesserati, si dovranno semplificare tutte quelle procedure che si sono notevolmente burocratizzate compreso quelle delle votazioni attuali, si dovrà insistere per ritornare ad avere l’importante e necessaria verifica di metà mandato,  si dovrà dare una seria risposta in termini di calendario alle miglia di tesserati master che sono la nostra cassaforte, si dovrà continuare a sostenere con impegno le due grandi scommesse che riguardano il ciclismo giovanile in Milano e il rilancio del Vigorelli, ma sopratutto bisognerà continuare con una forte attività promozionale che è lo strumento che ci consente di ricercare nuovi tesserati cosi da poter garantire un futuro certo al nostro sport.
  • Sarà anche importante farsi carico della carenza di commissari di gara e direttori di corsa favorendo dei corsi per mettere in campo dei giovani capaci di garantire quel ricambio che si dimostra sempre più urgente e necessario.
  • Ora voglio esprimere il mio pensiero in merito a quanto ho ascoltato in queste settimane a proposito di candidati presidenti che avrebbero una loro squadra e che qualora non fossero eletti il resto della squadra potrebbe addirittura ritirarsi dalle votazioni.
  • Questa teorizzazione a priori della squadra non la condivido assolutamente perchè cosi facendo si scavano solo fossati che creano divisioni e sono l’esatto contrario dello spirito unitario che dovrebbe sempre guidarci.
  • Chi si candida lo fa per dedicare parte del suo tempo e delle sue idee per portare avanti e migliorare il nostro sport e sicuramente non contro o a favore di qualcuno e questo è lo spirito della stragrande maggioranza di chi si candida, salvo le eccezioni che non mancano mai.
  • In coerenza con quanto detto finora la squadra a priori non ce l’ho, per me la squadra si formerà, senza preclusioni per nessuno, con i quattro consiglieri che saranno legittimati dal voto delle società, che sono la vera squadra del nostro comitato e di cui noi siamo la diretta espressione.
  • Termino dicendovi che quelli appena passati sono stati quattro anni molto belli che mi hanno consentito di instaurare con società, tecnici, genitori, atleti, giudici e direttori di corsa un forte rapporto di amicizia e sopratutto di grande stima e se voi riterrete di riconfermarmi presidente lo farò con le necessarie energie, le giuste motivazioni e  il dovuto impegno cosi da  passare  altri quattro bellissimi anni con voi a favore del nostro sport, che nonostante i detrattori di professione, il ciclismo è e rimane lo sport più bello del mondo.

Valter Cozzaglio

relazione-programma

RISULTATI ELEZIONI PROVINCIALI QUADRIENNIO OLIMPICO 2017-2020

Milano, 27 Novembre 2016

Oggi alla presenza dei due candidati alla presidenza Nazionale (Renato Di Rocco e Norma Gimondi) di un candidato Consigliere Nazionale (Daniele Maggi), dei due candidati alla Presidenza Regionale (Cordiano Dagnoni e Francesco Bernardelli), dei tre candidati alla VicePresidenza Regionale (Fabio Perego, Adriano Borghetti, Angelo Francini) e di due candidati come Consigliere Regionale (Alfredo Zini, Gianantonio Crisafulli) si sono svolte le elezioni provinciali per il prossimo quadriennio.

Tre votazioni: Delegati Grandi Elettori per le prossime Elezioni Nazionali (6); Presidente Provinciale (1); Consiglieri Provinciali (4)

Risultati:

  • Grandi Elettori:  Alberto Oldani 38 voti; Andrea Toni 35 Voti; Adriano Borghetti 34 voti; Valter Cozzaglio 30 voti; Luigi Vidali 29 voti; Andrea Ballabio 19 voti; Davide Broggi (non eletto ma riserva) 11 voti)
  • Presidente Provinciale: Valter Cozzaglio 31 Voti; Alberto Oldani 23 voti
  • Consiglieri Provinciali: Luigi Vidali 44 voti; Teresio Mandonico 37 voti; Davide Broggi 26 voti; Luca Arrara 25 voti; non eletti: Fabio Troi 4 voti, Corrado Fraschini 3 voti

Gli organi Assebleari erano così composti:

  • Presidente, Oreste Casati
  • Vice, Pinuccia Cittera
  • Segretario, Franco Nebuloni
  • Scrutatori, Claudio Frenati e Maurizio Galimberti

 

Componenti effettivi della Commissione Verifica Poteri:

  • Gianmaria Casana         nella qualità di Presidente
  • Lucio Cantù                    nella qualità di Segretario
  • Giuseppe Alberti             componente
  • Tiziana Radaelli              componente

La foto del nuovo Consiglio seguirà.

2016-11-27-10-45-10 2016-11-27-10-35-11 2016-11-27-10-35-03 2016-11-27-10-31-49 2016-11-27-10-12-58 2016-11-27-10-06-08 2016-11-27-10-33-21

RIUNIONE CP MI E SOCIETA’ – 5 NOVEMBRE

                                                                            A:           Società affiliate a Milano

                                                                            CC:         Consiglio Direttivo CP MI

 Oggetto: Minute Riunione CP-Società in data 5 Novembre  2016

       A seguire le minute della riunione di Sabato 5 Novembre h 15:00 con il seguente OdG

 

  1. Elezioni per il prossimo Quadrienno: modalità
  2. Affiliazione e Tesseramento
  3. Calendari 2017
  4. Varie: integrazione ragazzi premiati (Trofeo Lombardia); Vincoli trasferimenti

MINUTE

  1.  In Allegato a queste minute un breve promemoria su quanto discusso e distribuito. Sono state ricordate le date ultime per la presentazione delle Candidature via Raccomandata ed eventuale anticipo via mail o fax (17 Novembre ore 7) e delle Deleghe deleghe quali un originale dovrà essere presentato il giorno delle Elezioni con tanto di tessera FCI (24 Novembre).

A richiesta ai presenti, sono state anche anticipate alcune candidature:

  • Cozzaglio/Oldani a Presidente Provinciale;
  • Vidali/Arrara/Broggi/Mandonico a Consiglieri Provinciali;
  • Dagnoni/Borghetti/Cozzaglio/Oldani/Vidali/Zini/Toni/Nebuloni a delegati degli affiliati per le elezioni Nazionali;
  • Borghetti a VicePresidente Regionale;
  • Zini/Barlassina a Consigliere Regionale;
  • Dagnoni/Bernardelli a Presidente Regionale;
  • Maggi a Consigliere Nazionale.

Ovviamente situazione fluida non essendo ancora scaduti i termini e soggetta alla verifica poteri per ammissibilità.

E’ stato chiesto di conoscere i programmi, che verranno illustrati dei candidati Presidente alle votazioni. Animata discussione ma senza indicazioni su eventuali cordate.

2.  Il giorno 10 verranno aperti Affiliazione e Tesseramento 2017 su Fattore K che avranno validità dal 1° Gennaio in quanto tessere ed affiliazioni attuali scadranno il 31 Dicembre.  Le tasse già in essere dovrebbero essere confermate.

E’ stata ribadita la necessità di inserimento di foto (che compare sia su tessera digitale una volta registrato sul sito federale, pulsante in alto a destra) e di mail del tesserato. E’ stato inoltre ribadito che il ruolo FCI di Socio di Società (come da modulo 1AF) come pure ovviamente quello della dirigenza societaria, hanno copertura assicurative per la funzione che ricoprono e le attività relative e non per svolgere l’attività ciclistica, per la quale esistono le relative tessere.

3.Sono state ribadite le date entro cui le società dovrebbero fornire le richieste di gare sia direttamente al regionale (Elite/U23) che al Provinciale, di seguito riportate come promemoria.

  • Entro il 23 Novembre per la categoria Elite sc-Under 23 direttamen        te alla STR
  • Entro il 29 Novembre per la Categoria Juniores m/f tramite i C.P.
  • Entro il 2 Dicembre per le categorie Esordienti e Allievi m/f tramite i  C.P.
  • Entro il 15 Dicembre per tutti le specialità fuoristrada
  • Entro il 15 Dicembre per i Giovanissimi, Promozionale ed il settore Amatoriale

Per quanto riguarda il settore Amatoriale è stato chiesto da società che necessitano di definire il proprio calendario per il 2017 di avere quanto prima quello di Milano e Regionale (TL Raduni ne Mediofondo). Abbiamo segnalato che non tutte le province sono state proattive nel chiederlo come ha già fatto Milano e che manderemo richiesta come struttura Amatoriale Regionale. Difficilmente il calendario potrà esser pronto prima di gennaio.Abbiamo poi relazionato sulle problematiche che si riscontrano in Lombardia in ordine alle interpretazioni del codice della strada da parte degli Enti territoriali in ordine alle manifestazioni CT/CSP, sono state interessate le massime autorità Federali e Ministeriali per trovare una soluzione a questo annoso problema, con la speranza di averla prima dell’inizio di stagione.

4. E’ stato apportato su richiesta di alcune società, un cambiamento all’elenco dei premiati il prossimo 19 Novembre, con l’aggiunta di tutti i partecipanti al Trofeo Lombardia Giovanissimi non premiati in altre classifiche

Si è parlato anche di inadeguatezza ed incongruenze di alcune normative tra cui non si sottrare neppure lo Statuto della Federazione. Tra queste anche quella sui vincoli. Ferme restando le attuali (con la speranza che le nuove dirigenze e commissioni del nuovo quadriennio olimpico si facciano carico delle opportune revisioni necessarie) si è auspicato che le eventuali società coinvolte trovino un gentleman agreement onde evitare sterili diatribe

Non avendo altro da discutere, alle 17:30 la riunione si è conclusa.

Il Segretario

20161105-incontro-societa

minute-riunione-societa-5-novembre-2016

PREMIAZIONI PROVINCIALI 2016

LOCANDINA E FOTO

Presso l’auditorium “B.C.C. di Busto Garolfo e Buguggiate”,  in via Manzoni, 50 – Busto Garolfo (MI) sabato 19 novembre 2016 – ore 16:00 si terranno le premiazionio annuali di

ospiti – dirigenti – società – atleti

Cliccate sul link per scaricare la locandina dell’evento.

1 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 2 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 3 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 4 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 5 50-amatori 6 7 8 9

20161119_150013 20161119_160722 20161119_160751 20161119_161411 20161119_161456 20161119_161603 20161119_161617 20161119_161704 20161119_161815 20161119_161820 20161119_161940 20161119_162723 20161119_162855 20161119_162933 20161119_163141 20161119_163216 20161119_163424 20161119_163508 20161119_163544 20161119_163735 20161119_163842 20161119_163914 20161119_1640280 20161119_164028 20161119_164325 20161119_164401 20161119_164425 20161119_164449 20161119_164507 20161119_164533 20161119_164540 20161119_164635 20161119_164736 20161119_164850 20161119_164927 20161119_165059 20161119_165117 20161119_165254 20161119_165338 20161119_165359 20161119_165424 20161119_165646 20161119_165716 20161119_165834

20161119_165938 20161119_170010 20161119_170217 20161119_170244 20161119_170258 20161119_170529 20161119_170532

20161119_170700 20161119_170706 20161119_170710 20161119_170714 20161119_170719 20161119_170723 20161119_170801 20161119_170837 20161119_170921 20161119_171147 20161119_171233 20161119_171318 20161119_171413 20161119_171526 20161119_171652 20161119_171719 20161119_171829 20161119_171908 20161119_171911 20161119_172013 20161119_172031 20161119_172125 20161119_172146 20161119_172248 20161119_172320 20161119_172339 20161119_172401 20161119_172424 20161119_172447 20161119_172505 20161119_172542 20161119_172554 20161119_172609 20161119_172635 20161119_172646 20161119_172701 20161119_172713 20161119_172756 20161119_172823 20161119_172907 20161119_173135 20161119_173213

premiazioni-19-novembre-2016-integrata

premiazioni

Ciclismo giovanile in città: “Si può fare con i parchi ed il Vigorelli”

2016-01-23 14.45.54 2016-01-23 14.49.54 2016-01-23 14.50.05 2016-01-23 14.52.38 2016-01-23 14.53.45 2016-01-23 14.53.52 2016-01-23 14.53.57 2016-01-23 14.54.00 2016-01-23 14.55.23 2016-01-23 15.00.36 2016-01-23 15.17.15 2016-01-23 15.35.53 2016-01-23 15.48.17 2016-01-23 15.49.35 2016-01-23 16.06.41 2016-01-23 16.06.44 2016-01-23 16.12.16 2016-01-23 16.17.59 2016-01-23 16.22.01 2016-01-23 16.34.21 2016-01-23 16.39.43 2016-01-23 16.44.00 2016-01-23 16.50.11 2016-01-23 16.59.20 convegno2 convegno3 convegno4

“F.C.I. – Comitato Provinciale di Milano“ Milano, 23 Gennaio 2016

Locandina e discorso rev5

Ciclismo giovanile in città:
“Si può fare con i parchi ed il Vigorelli”

Buon pomeriggio a tutti e soprattutto un grande grazie per l’importante e qualificata presenza che è di buon auspicio per la chiacchierata che andremo ad affrontare.

Dovete sapere che appena eletti ci siamo resi conto che dovevamo intervenire in due situazioni che riguardavano:

• innanzi tutto il ciclismo giovanile, praticamente inesistente in Milano e in gran parte del suo hinterland, e stiamo parlando di un bacino di utenza di oltre tre milioni di persone

• e poi l’attività in pista, dove il nostro movimento sta rincorrendo il resto del mondo per mancanza di strutture ma non solo e in Milano abbiamo l’impianto più famoso e conosciuto nel mondo, da anni lasciato abbandonato e che, se ristrutturato, darebbe un forte contributo alla crescita della pista in Italia così da ridurre il fastidioso gap con le altre nazioni
E tutto questo accade a Milano, città che ha un legame e una storia straordinaria con il ciclismo e ne sono testimoni i tanti Campioni Olimpionici e Mondiali come Sante Gaiardoni, Marino Vigna e Toni Bailetti che sono qui con noi e che ringrazio tantissimo.

A fronte di questa incredibile situazione ci siamo subito attivati in due direzioni:

• per l’attività dei giovanissimi nei parchi, con AVIS Milano, che ringrazio tantissimo anche per l’ospitalità di oggi e con AVIS provinciale che ha sposato la nostra causa con le maglie dei campioni provinciali

• mentre per l’attività in pista ci siamo attivati con il comitato velodromo Vigorelli con il quale abbiamo sviluppato una forte sinergia, che ha dato i frutti sperati, tanto è vero che i lavori di ristrutturazione sono iniziati in questi giorni

E’ doveroso riconoscere che abbiamo trovato una straordinaria attenzione e disponibilità da parte dell’Amministrazione Comunale, così come quella delle Zone, che voglio ringraziare per la loro presenza e per il contributo di idee e proposte che daranno al convegno odierno.

Voglio precisare che l’attenzione del comune nei confronti delle due ruote è anche riscontrabile con i chilometri di piste ciclabili fatte e in programma e con lo straordinario successo del bike sharing.

Va sottolineato che rispetto al precedente intervento sul velodromo oggi abbiamo dalla nostra parte degli indicatori indubbiamente favorevoli che allora non c’erano e sono:

• innanzi tutto la straordinaria voglia dei milanesi
di ritornare ad andare in bicicletta

• inoltre, la spinta per rinnovare il Vigorelli, questa volta è partita dal basso e cioè dai potenziali utilizzatori

• e quindi, fatto non secondario, abbiamo un progetto di sviluppo e crescita del nostro sport che va dall’attività promozionale, passando dai giovanissimi fino alle categorie maggiori

Va detto che questa grande voglia di bicicletta dei milanesi accomuna chi ci va per lavoro in quanto è il mezzo più veloce per spostarsi in città, chi ci va per divertimento, chi per non inquinare, chi per migliorare il proprio stato fisico, chi per bruciare qualche chiletto di troppo, chi per stare in compagnia e chi per passione.

Ebbene, in questa grande massa di pedalatori c’è quel segmento di ragazze e ragazzi che vorrebbero praticare il ciclismo, alla pari di tutti gli altri sport, ma che non avendo impianti sono di fatto impossibilitati a farlo.

Ecco questo è il nostro grande sogno: permettere a ragazze e ragazzi di divertirsi giocando in bicicletta e con un po’ di sano agonismo potersi anche confrontare con gli altri giovani appassionati riportando in questo modo il ciclismo giovanile in città.

E tutto ciò diventa possibile utilizzando i parchi dove predisporre dei circuiti fuoristrada e altri su asfalto cosi che ragazze e ragazzi possano allenarsi e gareggiare lontano dai pericoli del traffico che purtroppo non riguarda solo i più giovani.

E come si è potuto constatare con le due iniziative promozionali effettuate lo scorso anno, al Parco Martesana e al parco delle Cave, c’è bisogno veramente di poco per allestire un campo per gareggiare o allenarsi.

Inoltre questi spazi, consentirebbero anche di avviare uno straordinario rapporto con le scuole per insegnare a ragazze e ragazzi ad andare correttamente in bicicletta, per far loro conoscere i necessari segnali stradali, e perchè no, anche per insegnare loro a fare la necessaria manutenzione e le piccole riparazioni del proprio mezzo a pedali e non me ne vogliano gli amici meccanici.

Sarebbe auspicabile che sorgessero anche degli impianti di BMX, da pochi anni disciplina olimpica, ma una specialità molto apprezzata e praticata dai giovani.

Il sogno sarebbe però incompleto se l’attività terminasse con i parchi, in quanto le ragazze e i ragazzi crescendo, avranno bisogno anche di altri spazi che nel nostro caso casca giusto a proposito proprio il Vigorelli.

Voglio sottolineare che i due momenti, parchi e Vigorelli, sono molto legati tra loro e non possono fare a meno l’uno dell’altro.

Infatti i parchi saranno il serbatoio e la linfa per il futuro del ciclismo giovanile al Vigorelli e il Vigorelli stesso sarà il proseguo naturale dei parchi per ragazze e ragazzi.

Naturalmente, se Milano volesse proseguire nel cammino appena iniziato e aspirasse a voler ritornare una delle capitali del ciclismo mondiale, avrebbe bisogno di un impianto coperto dove poter fare attività tutto l’anno ad alti livelli, ma questo è un obiettivo se pure necessario, non immediato; per il momento è doveroso che tutte le nostre energie siano rivolte al ciclismo giovanile ed al Vigorelli che una volta a pieno regime diventerebbe esso stesso il serbatoio e la linfa dell’auspicabile impianto coperto capace di riportare in città, nel periodo invernale, anche le indimenticabili sei giorni.

Voglio precisare, a scanso di equivoci, che il Vigorelli dovrà essere a disposizione di tutti e non solo lombardi e non solo della nostra Federazione ma di tutti gli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI e con assicurazioni giornaliere anche dei non tesserati, auspicando anche la presenza delle nostre nazionali che sarebbero un forte richiamo per gli appassionati e sicuramente darebbero un grande lustro allo stesso Vigorelli.

Chiarito questo aspetto voglio però sottolineare, che come accade in tutti gli impianti, la città che li ospita e le società locali, saranno indubbiamente i maggiori beneficiari in quanto facilitati dalla vicinanza che nel nostro caso è anche supportata da una comodissima fermata della metro.

Volendo riassumere in maniera schematica, per riportare il ciclismo giovanile in città, sarebbe necessario avere a disposizione:

• circuiti fuoristrada e su asfalto per allenarsi e gareggiare

• un aiuto da parte delle Zone nell’identificazione degli spazi idonei e nel coinvolgimento delle scuole

• un iter burocratico più semplice e veloce

• un impegno delle società esistenti o nuove a sostenere il progetto tesserando e organizzando allenamenti e manifestazioni

• un sostegno concreto da parte della stampa e siti web amici del ciclismo nel divulgare il progetto e le iniziative

• infine, sarebbe auspicabile e necessario, un sostegno economico da parte di produttori e venditori di biciclette e di chiunque altro ruoti attorno al nostro sport per allestire una scuola di ciclismo al Vigorelli che è, e sarà la base per la riuscita di questa nuova avventura

Concludo lanciando un forte appello a tutte le forze in campo, amministrazione comunale, zone o municipi, società ciclistiche della FCI e di tutti gli altri Enti, appassionati, stampa, siti web e auspicabili benefattori, dicendovi che se tutti ci impegnassimo, ognuno nel proprio ambito, siamo certi che si svilupperebbe la necessaria sinergia che trasformerebbe in realtà il progetto di riportare il ciclismo giovanile in città, sanando in questo modo anche la famosa ingiustizia rispetto agli altri sport e rendendo nel contempo la città di Milano ancora più a misura d’uomo.

Ed ora spazio agli altri contributi della giornata ed al dibattito passando la parola al nostro moderatore e amico Sergio Meda.

Attività nei parchi con biciclette fuoristrada

I parchi cittadini, definendo un’area di circa 3000 metri quadrati (ad es. 50×60 per avere un ordine di grandezza visualizzabile), delimitata da nastri segnaletici sostenuti da picchetti, o da semplici coni, si presta perfettamente per un circuito adatto ad intrattenere i ragazzini, attraverso un’attività chiamata “gioco-ciclismo”.

Il ciclismo giovanile fuoristrada, per usare un tecnicismo, è utile per acquisire importanti capacità coordinative e motorie.

E’ adatto a minori che abbiano compiuto almeno il quinto anno di età, femmine e maschi; possono essere assistiti da personale idoneo e propedeutico allo scopo formativo e culturale.

I minori, oltre alla bicicletta, impareranno ad usare il casco protettivo omologato, necessario all’uopo, ed altre protezioni basilari per ciclisti.

La tutela assicurativa del singolo prevede la stipula della tessera promozionale giovanile FCI (PG) al costo di 10€, oppure, al costo di 15€ tramite il tesseramento ad un’Associazione Sportiva Dilettantistica affiliata alla FCI, ottenere una tessera che consente anche di poter gareggiare con i propri coetanei.

Si possono programmare sedute settimanali, bisettimanali o, ancor di più, a seconda delle varie esigenze e/o disponibilità.

Si possono, ad esempio, organizzare anche momenti d’intrattenimento con i minori del quartiere.

Le Istituzioni, le Scuole e gli Oratori sono e saranno i filtri verso associazioni che promuoveranno quest’attività.
Vigorelli
L’impianto, una volta definita l’agenda di utilizzo per i vari sport e/o specialità, si presta come scuola di avviamento, mantenimento e pratica agonistica del ciclismo su pista.

Adatto a minori, che con la scuola ci potrebbero andare per una semplice visita o per incontri formativi a scopo educazione stradale (in collaborazione con Polizia locale), educazione alimentare ed educazione ciclistica a scopo sportivo, pre-agonistico e agonistico.
A tale proposito, si dovranno prevedere degli appositi spazi per museo, istruzione e, ovviamente, ricreazione.

Adatto a ciclisti di tutte le età (amatori) che potrebbero, per diletto od allenamento, frequentare l’impianto quotidianamente.

Necessaria, ovviamente, la presenza di biciclette in loco, da affittare o affidare.

Ovviamente di dovranno organizzare e gestire eventi ciclistici ludico-promozionali, gare giovanili metropolitane, regionali, nazionali, nonché eventi internazionali.

La gestione attende una definizione d’accordo.

Link

APPUNTAMENTI

1trofeo bambini farfalla MTB2015

1trofeo bambini farfalla MTB2015

Gare di Settembre ed Ottobre rev2

Milano-Hinterland_10-1

Corsico12-9-2015 Ability bike BCC Corsico

corsico

2015-08-20 20.24.26  2015-08-20 20.24.55

Trofeo Londoni$RUWH1DK $RR28H6V

LUTTO. Addio a Mario Dagnoni papà di Cordiano

| 6 agosto 2015

Difficile è riassumere e raccontare il personaggio Mario Dagnoni classe ’35, uomo di successo sia nel lavoro che nello sport. Nato a Segrate il 25 luglio del 1935 figlio di operai, negli anni giovanili Mario riesce ad abbinare al quotidiano lavoro da meccanico la passione per la bicicletta praticando ciclismo a livello agonistico e distinguendosi sia in pista che in strada. Nel 1961 dopo essere stato capoofficina da dipendente decide con intraprendenza e determinazione di mettere a profitto la sua esperienza nel settore dei riduttori e degli ingranaggi e fonda la DARI MEC società per la costruzione di ingranaggi. L’ascesa dell’Azienda DARI MEC prosegue di pari passo con l’impegno profuso da Mario consolidandosi ai vertici del panorama europeo. Lo sviluppo del mercato ha portato la società ad avere un nutrito staff di personale specializzato ed un giro d’affari in linea con la globalizzazione dei mercati con una quarantina di dipendenti e numerosi collaboratori esterni. Inevitabile il coinvolgimento dei figli Cordiano, Sergio e Christian che sono divenuti punti di riferimento indispensabili in azienda per ciò che concerne i settori del commercio, produzione ed amministrazione. Presidente del Consorzio Piste Milanesi Dagnoni vanta al pari di tutti i grandi appassionati un passato come corridore dilettante, un ciclista dai discreti risultati che però trova la sua realizzazione in moto… una moto da stayer che gli ha permesso di correre ben 39 campionati del Mondo (tra professionisti e dilettanti) con al rullo i migliori nomi del ciclismo e una cinquantina di 6 Giorni inanellando ben 28 maglie tricolori e tre record mondiali. (da tuttobiciweb)

Al presidente facente funzioni Cordiano Dagnoni e alla sua famiglia vanno le più sincere condoglianze del Comitato Regionale Lombardo e del Comitato Provinciale di Milano.

Dagnoni

 

http://www.sportincondotta.it/wordpress/sic-omaggia-e-ricorda-con-affetto-il-leggendario-gino-scotti/

Convocati GIOVANISSIMI TROFEO LOMBARDIA rev1

Convocati GIOVANISSIMI TROFEO LOMBARDIA

Convocabili Trofeo Lombardia prima dell’ultima gara a Parabiago

Gare di Luglio

13 Giugno 2015_bike

Promemoria

Selezioni CR 2015

Gare di Giugno

Parco delle Cave

 

 

 

 

 

 

13 giugno parco delle cave finale

PROGETTO PINOCCHIO
MT CICLO PEDALE MILANESE A QUARTO OGGIARO

Si sono svolti nei giorni scorsi ,presso l’Istituto di Istruzione Secondaria di I° Grado “Arturo Graf” di Milano, due incontri dedicati agli alunni delle classi prime dedicati al “Progetto Pinocchio” della FCI.

Gli incontri -a cura di Ugo Colombo, Insegnante di Educazione Fisica e Direttore Sportivo della società MT Ciclo Pedale Milanese (unica società affiliata alla FCI avente sede nel Comune di Milano ad annoverare dei tesserati della categoria “giovanissimi”) e di Edda Odorici, Insegnante di Educazione Fisica alla “Arturo Graf” e Collaboratrice Vicaria del Dirigente Scolastico Dott. Daniele Giardina – hanno visto la partecipazione di una quarantina di studenti che, dopo una prima giornata di carattere “teorico” in cui si sono toccati temi legati all’ educazione stradale, all’ educazione alimentare, al funzionamento e alla manutenzione della bicicletta, alle tecniche di guida, hanno poi disputato nel cortile interno dell’Istituto una “gimkana”, allestita grazie all’ attrezzatura gentilmente messa a disposizione da Silvia Epis -Coordinatrice dell’attività giovanile del Comitato Regionale Lombardia della Federciclismo – corsa con grande impegno ed entusiasmo dai ragazzi.

Al termine della “gimkana”, vinta per la cronaca dalla bravissima Maya Fardella, foto di rito per tutti e un arrivederci al prossimo anno, con la promessa di ulteriori incontri da programmare nel 2016, e la speranza di organizzare un evento promozionale o addirittura una gara per “giovanissimi” all’ interno del quartiere di Quarto Oggiaro.

ASD MT CICLO – PEDALE MILANESE

IMG_0998 IMG_1001 IMG_1002

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gare di Maggio

16 Maggio Gimkana Vigorelli

Volantino Milano Hinterland 2015 ufficiale

Volantino2015gare_provinciali_ok

Aprile 2015

Regolamento Campionato Provinciale Giovanissimi 2015

Short Track e Gioco Ciclismo Martesana

Aprile 1Aprile 2Aprile 3