Archivio mensile:settembre 2013

INCONTRO CON TUTTE LE SOCIETA’ – MILANO 20 SETTEMBRE

Come anticipato prima del periodo estivo, si invitano tutte le Società  il 20 Settembre, ore 20:45  presso il CP di Via Piranesi 46 – Sala A piano terra entrata palazzo CONI, per una riunione il cui ordine del giorno è:

1) Comunicazioni del presidente e non solo su (affiliazione e tesseramento, contributo volontario, premiazioni provinciali, impianto di Vairano, calendario 2014)

2) Rilancio consorzio pista di Busto Garolfo

              3) Norme regionali riguardanti i giovanissimi

4) Norme nazionali riguardanti esordienti e allievi

5) Buone novità riguardante l’attività invernale presso il velodromo di Montichiari

6) Varie ed eventuali.                                    

 Vista l’importanza degli argomenti trattati si consiglia una massiccia partecipazione,

 Sarà presente il presidente Regionale Francesco Bernardelli ed i consiglieri Adriano Borghetti e Fabio Perego


Milano, 29 Agosto – “Incontro col Ministro del Turismo per il progetto VEnTO al Politecnico di Milano”

Il giorno 29 Agosto, il CP Milano rappresentato del Presidente Valter Cozzaglio e dai due Consiglieri Luigi Vidali e Carlo Barlassina, congiuntamente alla struttura Regionale e Nazionale della FCI che hanno delegato rispettivamente l’ Ingegnere Graziano Porta e l’Architetto Renato Beraldo, su invito nominale del Politecnico di Milano hanno partecipato all’incontro (tavola rotonda) riservato con il ministro del Turismo Massimo Bray per discutere del progetto VENTO, che già come Comitato avevamo supportato nel corso di Cyclopride e nella sua tappa inaugurale fino a Pavia.

Lo scopo dell’incontro era ribadire l’interesse ed il sostegno per questa opportunità e con essa ricevere l’attenzione del governo al tema della ciclabilità. Ma non solo,  dare rassicurazioni al Ministro da tutti noi di quanto e come il cicloturismo può essere davvero un settore sul quale è strategico investire proprio oggi, realizzando infrastrutture leggere dedicate a ciò. VEnTO è il progetto ‘simbolo’ per lanciare nel nostro Paese il cicloturismo, ora pressoché assente a causa di mancanza di infrastrutture protette, generando sul territorio i grandi benefici di indotto (culturale,ambientale, occupazionale ed economico).

L’attenzione del governo è quindi un’occasione d’oro da far fruttare al meglio e con responsabilità, non solo per VENTO ma per la mobilità ciclabile e per raggiungere quel livello di infrastruttura/fruizione degli altri paesi europei. VENTO, ne siamo tutti convinti, non potrà che fare da innesco per altre dorsali cicloturistiche nel Paese (a partire dai tracciati EUROVELO e dalle altre iniziative già ideate) e per fare rete con la ciclabilità locale esistente permettendo che un maggior numero di persone, a partire dai bambini, possano avvicinarsi con sicurezza all’uso della bici.

Alla tavola rotonda erano presenti Istituzioni (Città, Province Comuni con i relativi Assessorati coprenti il bacino del Po ed ANCI) e tutte le maggiori associazioni Italiane (Touring, FAI, FIAB, WWF, Slow Food, LIPU, Coldiretti, tanto per citarne alcuni, oltre alle Autorità di bacino del PO, Federparchi ed anche una rappresentante del gruppo parlamentare di mobilità ciclistica che sta sostenendo il progetto.

Ovviamente il Politecnico con il Prof. Pileri, anima e moderatore dell’incontro ed il Prorettore Prof. Balducci.

Diversi sono stati gli interventi tra cui quelli della Federciclismo: l’Architetto Beraldo ha sottolineato il discorso della sicurezza, importante cardine di qualsiasi infrastruttura dedicata “alle persone” sia ciclisti provetti od agonisti che chi fa della bicicletta un mezzo di locomozione quotidiana o per turismo; ha toccato altresì il tasto della burocrazia con gli enti locali che qualsiasi manifestazione dedicata all’uso della bicicletta si trova a dover affrontare; l’intervento del nostro Presidente Cozzaglio viene riportato per intero a seguire.

Il Ministro Bray ha preso parecchie note e spunti ed ha confermato il pieno interesse sul progetto citando anche la non eccessiva spesa a supporto della realizzazione ed ha comunque suggerito di “fare sistema”, ovvero che ogni ente faccia la sua parte per far diventare questo progetto non solo un’infrastruttura ma un modello di business innovativo.

Alleghiamo, a valle di alcune foto scattate durante l’inconto, il testo integrale dell’intervento del Presidente Cozzaglio.

 FCI-Comitato Provinciale di Milano

In foto, da sinistra: Carlo Barlassina (FCI CP MI), Graziano Porta (FCI CRL), Renato Beraldo (FCI Nazionale), Valter Cozzaglio (Presidente FCI CP MI). Massimo Bray (Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo), Paolo Pileri (Politecnico MI, responsabile scientifico del progetto VEnTO), Luigi Vidali (FCI CP MI), Francesco Puma (Segretario Generale dell'Autorita' di Bacino del fiume Po)

In foto, da sinistra: Carlo Barlassina (FCI CP MI), Graziano Porta (FCI CRL), Renato Beraldo (FCI Nazionale), Valter Cozzaglio (Presidente FCI CP MI). Massimo Bray (Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo), Paolo Pileri (Politecnico MI, responsabile scientifico del progetto VEnTO), Luigi Vidali (FCI CP MI), Francesco Puma (Segretario Generale dell’Autorita’ di Bacino del fiume Po)

In foto: La tavola rotonda col Ministro Massimo Bray per supportare il progetto VEnTO.

In foto: La tavola rotonda col Ministro Massimo Bray per supportare il progetto VEnTO.

Milano, 29 Agosto 2013

 “Buongiorno a tutti, sono Valter Cozzaglio Presidente Provinciale della F.C.I. e Vi porto i saluti del Presidente Federale Renato Di Rocco e del Presidente Regionale Francesco Bernardelli.                                               

Avendo condiviso ciò che è stato detto finora sarò molto breve dicendo che il Progetto del Politecnico di Milano non è solo un fatto di Cicloturismo, ma è sopratutto la riscoperta culturale e la valorizzazione economica di una parte straordinaria e poco conosciuta del nostro territorio. Confidiamo nella sensibilità del Ministro, certi che attiverà tutto ciò che sarà necessario, compreso un dignitoso sostegno economico, in modo che si possa realizzare velocemente questo importante progetto che farà sicuramente da volano ad altri, consentendoci tra le altre cose, di allinearci, o quantomeno di avvicinarci, ai paesi del nordEuropa.                                                                                             Infine, a nome della F.C.I. ringrazio di cuore il Politecnico di Milano e tutte le Associazioni e le Istituzioni presenti per tutto ciò che avete fatto e che farete, sapendo che noi saremo attivamente al Vostro fianco”

 Valter Cozzaglio

Progetto VEnTO 2013 08 29 Rev2 (cliccare sul testo)