NEWS DAL COMITATO E DALLE SOCIETA’

CAMPIONATI REGIONALI E TROFEO LOMBARDIA – REGOLE PER CONVOCAZIONE (ALL-ESO_GIO, M/F)

Scadenze e convocabili per Campionati Regionali 2017

Atleti Convocabili per Campionati Regionali GIO_ESO_ALL

- Strada giovanissimi m/f – 25 giugno a Rodengo Saiano-Bs:

  • Ultima gara utile per acquisire punteggi: domenica 18 giugno a Pregnana
  • Partecipano per ogni categoria: il campione provinciale più i tre migliori punteggi
  • Iscrizioni maschi a cura del comitato regionale
  • Regionale femminile, iscrizioni libere, id 129415.

– Strada esordienti 1° anno – 25 giugno a Nave-Bs:

  • Ultima gara utile per acquisire punteggi: domenica 18 giugno.
  • Partecipano  per il nostro comitato: quattordici atleti più il campione provinciale
  • Iscrizioni a cura del comitato regionale

 – Strada  esordienti 2° anno – 25 giugno a Nave-Bs:

  • Ultima gara utile per acquisire punteggi: domenica 18 giugno.
  • Partecipano per il nostro comitato: dodici atleti più il campione provinciale.
  • Iscrizioni a cura del comitato regionale

 – Strada allievi – 25 giugno a Gazzaniga-Onore-Bg:

  • Ultima gara utile per acquisire punteggi: domenica 18 giugno,
  • Partecipano per il nostro comitato: quattordici atleti più il campione provinciale.
  • Iscrizioni a cura del regionale

 – Strada donne eso e allieve – 2 luglio a  Gorla Minore-Va:

  • Iscrizioni libere, donne esordienti  id 128830  –  allieve  id 128831

 – Trofeo Lomb. strada giovanissimi m/f – 9 luglio a Orsenigo-Co:

  • Ultima gara utile per acquisire punteggi: sabato 1 luglio a Parabiago
  • Partecipano per ogni categoria: il campione provinciale più i tre con i migliori punteggi.
  • Iscrizioni maschi a cura del comitato regionale
  • Trofeo lombardia femminile, iscrizioni libere, id 129802.

 – Cross country giovanissimi m/f – 23 luglio a Prevalle-Bs:

  • Partecipano, per ogni categoria: i primi tre della gara di cross country di Corbetta. 
  • Iscrizioni maschi a cura del comitato regionale
  • Cross country femminile, iscrizioni libere, id 129953.

CAMPIONATI PROVINCIALI PISTA

campionati-provinciali-pista

Si conferma che Il 14 settembre, a Busto Garolfo, si terranno i Campionati Provinciali Pista riservati alle Società affiliate al Comitato di Milano e quelle iscritte al Centro.

Mercoledi 14 settembre, a Busto Garolfo 6 titoli:  (juniores omnium tre prove – corsa a punti per gli altri)

Esordienti 1° anno con donne esordienti

Esordienti 2° anno con donne allieve
Allievi
Juniores

 Ritrovo ore 15,00, inizio ore 17,00

ID per iscrizioni 125057
——————————————————————————
Giovanissimi M/F gare di contorno per:

 G4, G5, G6, corsa a punti

Ritrovo ore 16,00, inizio ore 18,00

ID per iscrizioni 124595

——————————————————————————
Manifestazione aperta a tutti: extra regionali e extra provinciali

Vi aspettiamo per un bel pomeriggio di gare e di festa che chiude l’attività del centro territoriale di Busto Garolfo

Il Comitato Provinciale di Milano

PROGETTO VIGORELLI

Progetto Vigorelli_def

L’incontro pubblico dello scorso novembre “Officina Vigorelli”, oltre i precedenti tra il Comitato Provinciale di Milano della Federazione Ciclistica Italiana (FCI) e il Comitato Velodromo Vigorelli (CVV), ha rimarcato quanto possa rivelarsi importante la reciproca collaborazione, nell’ottica di un complessivo ripristino del Velodromo Vigorelli e di un suo ritorno, quindi, alla piena operatività multidisciplinare. Le parti, in contatto ormai da diversi mesi, si sono trovate in forte sintonia su questo obiettivo primario e hanno cominciato a mettere a fuoco i seguenti passi successivi, funzionali al raggiungimento dell’obiettivo suaccennato.

Oneri di gestione: memori delle esperienze pregresse, molta attenzione deve essere riservata a tutti quegli aspetti economici di gestione atti ad assicurare una continua e crescente pratica ciclistica, in modo da non vanificare gli investimenti richiesti per il ripristino dell’impianto e non deludere le rinate speranze del movimento ciclistico milanese. La cogestione dell’impianto, cosi come annunciato, sarà sicuramente uno strumento di sviluppo delle attività in generale, con il ciclismo, attraverso la propria Federazione, a farne il coordinamento generale.

Multi-disciplinarietà: in linea con l’assunto più volte proclamato dal Comune e in particolare dall’Assessore Chiara Bisconti, massima disponibilità a ottimizzare gli sforzi, meglio se comuni, tra ciclismo e football americano (Seamen e Rhinos). A questo proposito il football americano, già presente, vorrebbe migliorare questa presenza ed ha già espresso al CVV il suo interesse a collaborare col ciclismo, nel quadro di una virtuosa sinergia operativa, funzionale alla completa “riattivazione” del Vigorelli e alla sua valorizzazione. Da valutare, per la verità, resta anche l’opzione di un coinvolgimento della boxe, nelle sue forme: la palestra Ravasio, interna al Vigorelli, oggi adibita a magazzino, potrebbe tornare alla sua antica vocazione di fucina di atleti. Altre specialità si potrebbero inserire per un polo sportivo Milanese, il cui cuore sarà il ciclismo.

Accesso a 360°: il ciclismo propone un palinsesto composito che assicuri piena fruibilità dell’impianto ai giovani, agli amatori e agli atleti delle categorie agonistiche. In particolare per la pista, ritenuta a livello globale sia un’ottima scuola di base sia “l’università del ciclismo”, ci si propone di sviluppare e incentivare un’attività ciclistica costante, rivolta a tutte le fasce di età, al fine di riportare la nostra disciplina nel cuore vivo della città, investendo, soprattutto all’inizio, sul movimento di base ed il settore giovanile, per poi giungere al più ampio coinvolgimento possibile di atleti di livello nazionale, sia dilettanti sia professionisti.

Tempi e modi del piano di ripristino: per proporre a eventuali sponsor l’impianto funzionante, per rilanciare l’attività e ricostruire quel tessuto sociale formato da fruitori, associazioni e appassionati tipico degli anni migliori, occorre aver certezza dei tempi e dei modi previsti dal piano di ripristino che il Comune di Milano insieme a Citylife e a Coni Servizi stanno predisponendo; il ciclismo porrà un particolare focus sulle scelte tecniche di recupero della pista, per questo si chiede di essere presenti nella fase di preparazione all’inizio dei lavori di riqualifcazione per proseguire durante i lavori stessi; siamo in contatto con esperti del settore, che ci supporteranno in questo senso. Tali scelte potrebbero già tenere in considerazione un’attività scolastico-giovanile, amatoriale, dilettantistica e professionistica.

Gestione dell’impianto: una sinergia tra Comune e i Soggetti interessati potrà individuare quali saranno le migliori modalità per l’utilizzo dell’impianto, allo scopo di rispondere alle esigenze delle diverse discipline che si potranno praticare.

Primo passo di questo percorso comune di FCI e CVV sono stati i recenti incontri con Assessore Chiara Bisconti e Dirigenti del Settore Sport e Benessere, in cui si sono appresi e condivisi i seguenti punti:
1) tempi del piano di ripristino: assegnazione appalto entro agosto 2015, conclusione lavori fine 2016
2) disponibilità a coinvolgere FCI e il movimento amatoriale rappresentato da CVV nel piano globale di ripristino, a partire da un’apertura a loro o a loro esperti delegati del tavolo tecnico, che sta preparando la gara d’appalto
3) apertura da parte del Comune a valutare insieme opzioni di gestione dell’impianto che assicurino un futuro duraturo e di successo al rinnovato Vigorelli.

FCI e CVV sono molto soddisfatte di questo primo approccio avuto con il Comune, oltre all’incontro denominato “Officina Vigorelli”, perché ritengono che un confronto aperto e diretto con l’Assessorato allo Sport e Benessere su questi temi sia condizione imprescindibile per poter sviluppare, intorno alle linee guida descritte in questo documento congiunto, un progetto vincente per la rinascita e la valorizzazione del Velodromo Vigorelli, nella prospettiva e con l’auspicio di rivederlo presto in funzione a tempo pieno.

Comitato Provinciale FCI Milano                           Comitato Velodromo Vigorelli

COMUNICATI DEL COMITATO

CONSIGLIO FEDERALE, COMUNICATO STAMPA, LETTERA DI RICHIAMO AL CRL E RISPOSTA IN MERITO

Come molti di voi avranno letto, a valle del recente Consiglio Federale alla presenza dei Presidenti Regionali, il 6 Agosto è comparso sul sito federale un comunicato stampa in merito esprimente la contrarietà del Consiglio Federale sulle posizioni assunte da alcuni Comitati Regionali, diffidando in particolare i Comitati di Lombardia, Veneto, Piemonte a ritirare i comunicati emessi in contrasto con le norme nazionali. E nel caso specifico, dei corridori che nell’ambito delle gare organizzate dai suddetti CC.RR. hanno contravvenuto alle norme che disciplinavano il numero di corse da poter disputare nel corso del mese di Luglio c.a., il Consiglio Federale ha dato incarico alla Struttura Tecnica Federale di emettere un comunicato per far scontare le giornate in eccesso con un “fermo” equivalente .
In merito al Comunicato stampa suddetto c’è anche stato uno scambio di opinioni sul nostro profilo di Facebook.
A valle di questo, il Presidente Regionale Lombardo si è visto recapitare una lettera di richiamo che riprendeva in modo mirato alcuni punti ribadendo che il Consiglio Federale nella riunione del 6 agosto aveva preso atto della violazione delle norme relative al numero di gare a cui possono partecipare gli esordienti e gli allievi. Ed ha aggiunto ad essa la violazione delle norme prescritte per la presenza del Direttore Sportivo sulle vetture o nelle riunioni tecniche pre-gara. In tale lettera si imputava tale violazione al comportamento del Comitato Regionale che non solo avrebbe omesso ogni attività di controllo e sorveglianza sul rispetto normativo ma avrebbe addirittura autorizzato le violazioni regolamentari. I Consiglio Federale esprimeva il proprio biasimo su tali comportamenti con espresso invito per il futuro , ad attenersi rigorosamente al dettato normativo, oltre a rimuovere immediatamente le comunicazioni in essere in aperto contrasto con la normativa vigente .
A seguire la risposta in merito del Presidente Regionale.

Il Presidente ed il Consiglio Provinciale di Milano concordano pienamente, sia nei contenuti che nei toni, con quanto scritto dal Presidente Regionale in risposta alla lettera di richiamo. Da questo scambio di missive emerge con forza la necessità di definire con chiarezza nei suoi contenuti la necessaria flessibilità dei Comitati Regionali: la definizione di una vera e seria flessibilità che consideri le forze e la cultura ciclistica di ogni Comitato Regionale dovrà essere il punto principale da discutere subito dopo il periodo estivo.
Buona lettura

————————————————————————————————————————————

Da parte del CRL non v’è stata nessuna violazione del dettato statutario in relazione al blocco gara domenicale.In occasione della riunione del C.P.R. del 5 agosto 2014 s’è avuto modo di esplicitare le conseguenze di una diversa interpretazione del blocco. S’è fornito l’esempio del Campionato Italiano che porterebbe a non designare alcuni corridori per avere completato il numero delle tre domeniche.Valga il medesimo ragionamento per la prova di Campionato Regionale secondo il quale tutti i corridori trovano legittima la partecipazione, perché se così non fosse nel mese del Campionato si andrebbe a penalizzare le Società organizzatrici delle gare che precedono o seguono la domenica del Campionato.Ci sia pure consentita una riflessione sul comportamento/modo riservatoci fornendo alla stampa la notizia del richiamo sull’operato del nostro Comitato, metodo non adottato per altri Comitati. Vedere situazioni analoghe nella lettera del Settore Strada FCI dell’8 agosto 2014.Quindi è nostro dovere comunicarVi che il C.R.L. non ha emesso nessuna delibera o concesso permessi in materia. (Vedere punto 4.1.1 delle Norme Attuative 2014 per Esordienti e punto 4.3.1 per Allievi).

Sulla possibilità di fare eseguire un “fermo equivalente” alla giornata di gara in eccesso, il C.R.L. non ha nulla da eccepire, avendo più volte sostenuto che nel rispetto delle norme vigenti l’accordo su tale modalità era ed è pienamente condivisibile. Con apposita delibera si fisserà la data con puntuale trasmissione delle comunicazioni.

Direttori Sportivi di 3° livello.
Il C.R.L. ha deliberato, nel 2013 e nel 2014, di concedere la possibilità di conduzione/presenza sull’automezzo ufficiale delle Società d’appartenenza di corridori juniores di un D.S. di livello inferiore al 3°.

La delibera autorizzata viene considerata applicabile solo ed esclusivamente sul territorio regionale della Lombardia.

Tale decisione è stata presa e comunicata per condizioni di emergenza e nel riconoscimento di una efficiente presenza conoscitiva del territorio da parte del C.R.L.

Facciamo altresì notare che anche le norme U.C.I. prevedono la sola presenza di un D.S.

Egregio Presidente e Componenti i Settori in indirizzo. Le valutazioni Vostre e nostre su contenuti citati non debbono prevaricare i ruoli di competenza. Di certo le valutazioni devono essere frutto di approfonditi scambi opinionistici non influenzati esclusivamente dei ruoli ricoperti o da suggerimenti esterni

INCONTRO CON L’ASSESSORATO ALLO SPORT DEL COMUNE DI MILANO

Il giorno 4 Settembre, a valle di altri incontri già avuti in merito ad utilizzi di spazi a scopo ludico-promozionale, atti a coinvolgere i minori nell’utilizzo della bicicletta, incontreremo l’Assessorato, congiuntamente ad una delegazione del Comitato per il Vigorelli ed al CRL della FCI, per parlare di un altro argomento a noi ed a tutti i Milanesi (e non solo) molto caro: il futuro del Vigorelli.

Come FCI, ed in rappresentanza di Società ciclistiche interessate a poter ritornare a riutilizzare la pista, vorremmo discutere con l’Assessorato i piani in essere e portare le nostre proposte, soprattutto in prospettiva EXPO.

INCONTRO CON AVIS MILANO

Il giorno 15 Settembre incontreremo AVIS Milano per discutere di eventuali sinergie sposando il ciclismo giovanile con la promozione per la donazione del sangue

Campionati Regionali 2014 rev2

Appuntamenti di Giugno

2° GIRO DELLA PROVINCIA DI MILANO

Anche quest’anno System Cars organizza il Giro della Provincia di Milano, giunto alla sua seconda edizione. Sarà articolato su tre prove che concorreranno anche all’assegnazione delle maglie di Campioni Provinciali. Nella pagina relativa ai calendari potete scaricare il volantino completo

2° Giro Provincia MI

DALLA STAMPA SULLE PREMIAZIONI PROVINCIALI 2013

Settegiorni su Premiazioni CP MI

Settegiorni Premiazioni CPMI

A Marina Romoli il premio AVIS “Sport e Solidarietà” 2013

Per il passato da atleta e il presente impegno sociale

La benemerenza per l’anno 2013, è assegnata a una splendida ragazza marchigiana solare e sportiva, Marina Romoli. Marina Romoli è nata a Recanati il 9 giugno 1988 e risiede a Potenza Picena (MC). È stata una delle più giovani neoprofessioniste, in pista e su strada, del ciclismo femminile. Dopo alcuni anni di nuoto agonistico, a 11 anni ha iniziato a praticare il ciclismo divenendone ben presto una promessa del ciclismo. In forza al Gruppo Sportivo Potentia 1945 sin dalla categoria Giovanissimi, nel 2006 si è laureata Vice Campionessa del Mondo conquistando la medaglia d’Argento nella prova in linea dei Campionati del Mondo Juniores a Spa in Belgio. Nello stesso anno ha colto il medesimo piazzamento nella gara in linea dei Campionati Italiani di categoria; ai campionati nazionali su pista di Bassano del Grappa si è classificata seconda nello scratch, quarta nel keirin e prima nella corsa a punti juniores. È passata al professionismo nel 2007 con la formazione lombarda Menikini – Selle Italia Gysko, capitanata allora da Fabiana Luperini, rimanendovi fino alla metà del 2009, prima del trasferimento alla Safi-Pasta Zara.

Il 1° giugno del 2010, in provincia di Lecco, durante un allenamento per preparare il Grand Prix Ciudad de Valladolid, prova di Coppa del Mondo, in compagnia di altri due ciclisti (il fidanzato Matteo Pelucchi all’epoca dilettante, oggi professionista e Samuele Conti), è stata investita da una automobile.
Trasportata in ospedale in condizioni gravissime, dopo essere stata in coma farmacologico è ritorna alla vita come per miracolo il 9 giugno, giorno del suo 22° compleanno.
Questo incidente le ha causato la perforazione di un polmone, ferite al viso e un trauma alla colonna vertebrale con la frattura di alcune vertebre e, da allora, è costretta su di una sedia a rotelle.
Questa nuova condizione di disabilità in cui si è venuta a trovare, con le innumerevoli difficoltà quotidiane che una persona con paralisi deve affrontare, non le ha però tolto la voglia di lottare per cercare di ritornare alla normalità.
Nel 2011 la prima uscita pubblica dopo il gravissimo incidente.
Marina è stata la madrina della presentazione del Team Diadora Pasta Zara Manhattan, quella che era e resta la sua squadra e, in quella occasione, ha ufficializzato la nascitadell’Associazione Onlus Marina Romoli.

L’Associazione no profit Marina Romoli Onlus, istituita insieme alla sua famiglia e agli amici più stretti, si rivolge a tutti gli under 30 che praticando ciclismo agonistico sono stati vittime di gravi incidenti stradali, allo scopo di offrire loro due generi di aiuto: uno economico immediato per affrontare le cure e la riabilitazione molto costose, l’altro in proiezione, sostenendo la ricerca indirizzata all’individuazione di terapie in grado di curare le lesioni al midollo spinale.

Il premio Avis Sport e Solidarietà è stato consegnato a Marina Romoli Domenica 10 Novembre, nel corso della Festa Sociale della Società Ciclistica Avis nsn a Bocchi, frazione di Comazzo (LO), con la seguente motivazione:”Per le sue doti ciclistiche manifestate su strada e pista che le hanno permesso di affermarsi fra le più giovani atlete del neoprofessionismo e per la forza ed il coraggio dimostrati successivamente nel vivere il tragico evento subito trasformandolo, grazie alla Onlus da lei realizzata,  in un raggio di luce e speranza per altri sfortunati”.

INCONTRO CON LE SOCIETA’ DI MILANO E PROVINCIA (18 Ottobre)

Rilancio del Consorzio Pista di Busto Garolfo ed Attività in Pista

A seguito della riunione in oggetto con l’ordine del giorno sotto riportato, di seguito le minute dell’incontro:

 1) Rilancio consorzio pista di Busto Garolfo (metodo e obiettivi)

2) Varie ed eventuali.                                     

 Società presenti:

 S.C. Busto Garolfo – Team Probike Junior – Ciclamanti Senago – Dairaghese – v.s. Abbiategrasso – g.s. Bareggese – V.C. R. Marcoli – Team Galbiati – S.C. Biringhello – V.S. Robecco – Legnanese – S.C. Vittuonese -Fabio Vedana,  responsabile centro pista

 Minute

 Prende la  parola Valter Cozzaglio per fare il punto della situazione del consorzio, cosa fa e cosa si dovrebbe fare per migliorarlo. Logicamente i problemi sono soprattutto economici, ma c’è anche una carenza di personale che dia una mano.

Una proposta interessante sarebbe quella di creare un progetto ben definito da presentare al presidente federale per avere delle possibilità di ricevere un contributo maggiore di quello che viene dato attualmente.

 Interviene quindi Fabio Vedana, che fa il punto della situazione del centro pista, facendo notare che quest’anno c’è stato un aumento delle iscrizioni, tutto questo dovuto al fatto che negli ultimi corsi fatti viene data molta importanza alla multidisciplinarietà.

Fa notare il calo dei fondi dati dalla FCI:  dai 7.500 € del 2009 ai 2.000 € del 2013,quando le spese di gestione dell’impianto sono: 4.000€ di utenze e 1.000€ per i rifiuti.

 Altro grande problema è l’organizzazione delle gare a causa del campionato di calcio e dei tempi ristretti (tutto a giugno/luglio)-

 Per quel che riguarda i materiali in uso (bici), ci sono 125 bici della federazione più 80 che sono in parte di Fusar Poli e in parte di lasciti delle società del comitato, n° 10 telai Cinelli e materiale vecchio recuperato dal Vigorelli. In totale le  bici utilizzabili sono 80 mentre di quelle della federazione solo 25 se ne salvano; le altre sono da buttare. L’idea sarebbe quella di vendere i vecchi telai inutilizzabili vista la forte richiesta nel mercato delle fixed e ricavare utili, ma, essendo materiale della federazione, bisognerebbe chiedere il permesso.

 La discussione si sposta sui costi di iscrizione attuali (40€ per ragazzi e 80€ per gli amatori), da qui l’idea di stabilire quote di iscrizione al consorzio con metodi da stabilire, simili a quello che sta facendo Montichiari.

Si chiede anche di modificare gli orari, non più un’ora a seduta ma aumentarle a due.

Una proposta è quella di unire le categorie esordienti e allievi o allievi juniores.

 Ci sono molte proposte ma alla fine la prima cosa da fare è quella di rinnovare il consiglio del consorzio pista (proposto Vedana come presidente) inserendo consiglieri delle società che aderiranno al progetto e da lì iniziare a svilupparlo ma, soprattutto, chiedere  un aumento del contributo federale e che il contributo volontario diventi fisso per tutte le società.

 La riunione si chiude alle 23:30

INCONTRO CON LE SOCIETA’ DI MILANO E PROVINCIA (20 SETTEMBRE)

Di seguito le minute dell’incontro con le Società  del 20 Settembre presso il CP di Via Piranesi 46 – Sala A piano terra entrata palazzo CONI, il cui ordine del giorno era:

 1) Comunicazioni del presidente e non solo su (affiliazione e tesseramento, contributo volontario, premiazioni provinciali, impianto di Vairano, calendario 2014)

2) Rilancio consorzio pista di Busto Garolfo

              3) Norme regionali riguardanti i giovanissimi

4) Norme nazionali riguardanti esordienti, allievi e juniores

5) Buone novità riguardante l’attività invernale presso il velodromo di Montichiari

6) Varie ed eventuali.                                    

 30 società presenti; di seguito la lista, con nomi abbreviati per comodità: AMSPO, Bareggese, VS Abbiategrasso, Bettolino Freddo, Biringhello, Busto Garolfo, Canegratese, Cernuschese, Ciclamanti, Dairaghese, Fiorani, Libero Ferrario, Ciclistica Dergano, Team Galbiati, Gorgonzola, Enjoy Bike, Gessate, Iride, Junior Team, Pro Bike, Legnanese, Martesana, Nervianese, Pessano, VS Rho, Sangiulianese, VS Robecco, Saronni, Vittuonese, Avis NSN).

Presenti come da invito il Presidente Regionale Francesco Bernardelli ed i Consiglieri Regionali Fabio Perego ed Adriano Borghetti

1)      Comunicazioni del presidente e non solo su (affiliazione e tesseramento, contributo volontario, premiazioni provinciali, impianto di Vairano, calendario 2014)

Sono state presentate dal Presidente le variazioni temporali rispetto agli anni passati che hanno impatti sulla validità delle assicurazioni. Nella sostanza le Affiliazioni e il tesseramento vanno effettuate entro il 31 dicembre. Non vi saranno proroghe e pertanto dal 1° gennaio  non vi sarà copertura assicurativa per chi non sarà affiliato.

E’ stato presentato lo stato di raccolta dei contributi volontari (31 società), salito a valle della riunione a 36 società.

E’ stato anticipato che la raccolta pubblicità che avveniva per la stampa del Vademecum cartaceo sostituito quest’anno da comunicazioni (sito web incluso) elettroniche verrà ripreso sfruttando come visibilità le nuove tecnologie elettroniche. E’ stata data anche un’indicazione dell’attuale saldo economico del Comitato e che abbiamo cambiato banca per poter operare anche online a basso costo operativo.

 E’ stato comunicato che le premiazioni Provinciali avverranno il 17 Novembre a Bareggio e che non verranno dati, per motivi di costi, riconoscimenti a tutti i giovanissimi (ca. 300) ma verranno dati riconoscimenti  ai campioni provinciali e ai primi delle classifiche di rendimento.

 E’ stato comunicato che è intenzione del CRL di cercare di consolidare il calendario regionale entro Novembre e l’idea di sensibilizzare le società al mantenimento delle date comunicate in quanto modifiche/cancellazioni/spostamenti dell’ultimo momento possono creare carenza di comunicazione e sovrapposizioni o buchi quando magari le date potevano essere coperte da altre società: per far questo il CRL vorrebbe incentivare la qualità del calendario con una cauzione che come Comitato riteniamo vada valutata bene.

 Le società sono invitate ad inviare le proprie proposte di manifestazioni/gare/raduni.

Per quanto riguarda la pista di Vairano, non si sanno ancora i dettagli del memorandum di intesa con la FCI che comunque è volto all’utilizzo della pista da parte delle società per sviluppare un settore tuttora carente quale la cronometro e per dare la possibilità a società di realizzare competizioni su circuito in piena sicurezza eventualmente suddividendo i costi su più manifestazioni/società in giornata ed avere un risparmio complessivo (anche dal punto di vista burocratico).

 Sono stati presentati i nuovi modelli di lettera per richiesta manifestazione così come richiesto dalla Provincia. Si è anche detto della possibilità di utilizzo Posta Certificata (PEC) per lo scambio con la Provincia.

 E’ stato spiegato che la documentazione deve essere firmata digitalmente dal Presidente della Società (possibile utilizzo del lettore di schede CRS della Regione Lombardia con tessera sanitaria del Presidente). In caso di utilizzo di questa procedura le Società sono state avvisate che la documentazione deve essere quella corretta e che il ritiro deve essere effettuato dalla Società in quanto deve essere consegnata la marca da bollo ed il Comitato diventa di fatto estraneo al processo.

 La documentazione cartacea va comunque consegnata e ritirata da parte delle Società a Prefettura e Questura.

Rimane comunque la richiesta della Provincia di effettuare le richieste 70gg prima della manifestazione.

 In alternativa alla PEC rimane in vigore il processo attualmente utilizzato.

 2)      Rilancio consorzio pista di Busto Garolfo.

 Dopo una breve introduzione da parte della società Busto Garolfo sull’attuale gestione della pista e sulla carenza di gare, è stato evidenziato come possibile rilancio delle attività in pista quello del rilancio del Consorzio Pista con la proposta di identificazione di società interessate all’uso che entrino nel Consorzio con uomini e contributi capaci di ridare quel ruolo che la pista merita. E’ stato altresì chiesto che la FCI si sensibilizzi apportando un supporto anche economico.

Si ipotizza un secondo incontro a breve, direttamente al Velodromo,   con le società per dare seguito alla cosa, non essendoci stato il tempo necessario a sviluppare ulteriormente l’argomento con le Società.

 3)      Norme regionali riguardanti i giovanissimi.

 E’ stata ribadita l’Autonomia Regionale e la possibilità di adattare il regolamento, attualmente in preparazione sulla falsariga di quello per il 2013. Si è discusso della domenica di fermo se fissa in calendario o variabile, con preferenza di mantenerla variabile, anche per far sì che società e genitori dialoghino nella programmazione.

 Si è discusso di ipotizzare la suddivisione in batterie (con sorteggio) nelle gare regionali tipo Trofeo Lombardia  (dove le partenze si sa che sono superiori ai 40), per dare pari opportunità ai partecipanti,  questo  per le categorie da G1,G2 e G3.

Consenso dell’assemblea sul discorso griglie di partenza e sorteggio da effettuare in tutte le gare che superino un certo numero di partenti e questo eliminerebbe quelle scene che tutti conosciamo. 

                             Si è discusso della cancellazione della prova rapporti dando responsabilità a Società e DS, sulla  falsariga delle norme per le categorie esordienti, allievi e juniores appena varate a livello nazionale.                         

                    Si è ipotizzato che non sia giusto non fare  indossare, durante l’anno, la maglia di campione regionale e provinciale nella nostra regione. 

 E’ stato altresì ipotizzato, in coerenza con la multidisciplinarità, di assegnare la maglia di campione regionale sommando più discipline come avviene nel nostro comitato (su questo punto si sono registrati dei pareri contrastanti, sia all’accorpamento delle discipline e sia per le metodologie di punteggio).

E, stato comunicato che tutti i CP sono favorevoli a mantenere il Campionato Regionale.

 Suggerimenti sono ben accetti.

 4)      A) Norme nazionali riguardanti esordienti, allievi e juniores.

 Sono state illustrate le deviazioni rispetto al 2013 che riguardano la prova rapporti.

Nelle gare regionali e nazionali  della cat. juniores m/f, e nelle gare delle Categorie esordienti ed allievi m/f il controllo rapporti verrà effettuato con le seguenti modalità:

 1.      la società organizzatrice dovrà sempre  predisporre gli strumenti per la misurazione dei rapporti, sia alla partenza che all’arrivo della gara

2.      il D.S. al momento della verifica licenze dovrà presentare alla Giuria su carta intestata della Società (a firma del Presidente e del D.S.) la dichiarazione che il mezzo tecnico (bicicletta, ruote, rapporti) dei propri atleti rispetti i parametri tecnici previsti dal regolamento;

3.      durante la riunione tecnica il Presidente di Giuria comunicherà le modalità di effettuazione del controllo rapporti;

4.      20 minuti prima del via  il Presidente di Giuria individuerà n° 10 atleti (scelti a sorteggio) i quali dovranno presentarsi per eseguire il controllo rapporti;

 A fine gara saranno comunque effettuati controlli a discrezione della giuria (ad es.  per i per i 5 dell’ordine d’arrivo; in caso di arrivo in volata potrebbe essere estesa ad un numero superiore e qualora uno di questi non si presenti verrà escluso dall’ordine d’arrivo, come pure se l’anomalia venisse riscontrata in gara). Eventuali difformità saranno sanzionate con tre gradi, a seconda se tali difformità sono rilevate prima, durante o dopo la corsa.

 Per gli allievi sono aumentate le lunghezze delle gare in linea per i mesi di giugno e luglio (max 80km) e da agosto fino a fine attività (max 90km).

         B) Norme attuative amatoriali.

 Sono state illustrate le deviazioni rispetto al 2013 che riguardano essenzialmente la tutela della salute con l’applicazione di normative già in essere in altre discipline come la necessità di elettrocardiogramma da sforzo anche per i CT al di sopra dei 40 anni e dell’ecocardiocolordoppler ogni 5 anni. E’ stato comunicato che al CRL Martedì 1° Ottobre sarà presente il responsabile federale della Commissione Amatoriale e con lui verranno discussi e chiariti alcuni aspetti delle normative (aspetti di importanza generale, diritto al voto attualmente legato all’inserimento in fattore K delle classifiche e delle iscrizioni, la separazione di certe norme tra amatori e CT, il conteggio degli anni per l’ecocardiocolordoppler, i defibrillatori,…)

5)      Buone novità riguardante l’attività invernale presso il velodromo di Montichiari.

 E’ stato illustrato il risultato ottenuto dal CRL per rendere usufruibile la pista di Montichiari alle società di Milano ed Hinterland (sabato e domenica) e per le categorie che di fatto nei mesi invernali hanno l’attività scolastica come primaria.

 E’ stato spiegato che la quota di 30€ è per l’utilizzo dell’impianto sportivo e delle sue specifiche attrezzature (come per qualsiasi impianto sportivo). La quota riguarda chi non intende fare l’iscrizione stagionale da 100€; anche in caso di gara, chi non è iscritto stagionalmente, pagherà la suddetta quota di 30€.

 Sono state sollevate parecchie critiche sul ticket di 5€ che devono pagare gli accompagnatori che vanno in tribuna.

 Si è ipotizzato un eventuale bonus alle società in base al numero di atleti portati (da analizzare da parte del CRL)

6) Varie ed eventuali.

E’ stato chiesto l’invio della documentazione riguardante le Norme Attuative 2014.

Sono state inviate in anticipo rispetto alle correnti minute dell’incontro assieme alla copia del materiale presentato (inclusivo del documento di dettaglio su Montichiari).

 Alle 23 la riunione si è conclusa.

S.C. AVIS NOKIA SIEMENS PUBBLICA ” COLPI DI PEDALE” (ANNO XXVII)

Come tutti gli anni oramai da “non mi ricordo più” (ma la rivista dice che sono già 27 anni che la pubblichiamo) raccogliamo gli eventi dell’anno precedente in una rivista che diamo alla stampa in numero limitato e distribuiamo ai soci ed ad una lista di distribuzione selezionata.

Come vedrete siamo una società con statuto aziendale e quindi soci “anzianotti” e senza pretese sportive (se non nelle GranFondo a tavola).

 Siamo un gruppo AVIS e ci teniamo ad esserlo. Donatori ed ambasciatori della donazione.

 Da oramai 12 anni abbiamo istituito il riconoscimento “Sport e Solidarietà” e quest’anno saremo alla tredicesima edizione. A chi daremo il riconoscimento? Lo saprete nelle prossime settimane

Buona lettura.

Il Consiglio Direttivo

La copertina del N°27

La copertina del N°27

http://issuu.com/avisbikensn/docs/colpi_pedale_n_27?e=5874034/3681471 (per sfogliare online)

colpi_pedale_n_27 (cliccare sul testo)

CAMPIONATO REGIONALE LOMBARDO _ GIOVANISSIMI

CRL Giovanissimi

Campionato Reginale Giovanissimi (cliccare sul testo)

CRL Giovanissimi (cliccare sul testo)

1° GIRO DELLA PROVINCIA DI MILANO

by SYSTEM CARS—MEDA

Regolamento

Sponsor giro di milano

La locandina dell'evento

La locandina dell’evento

1. Il Team Chiappucci – System Cars Meda, in collaborazione con www.amatorilombardia.it e www.ciclismoaltomilanese.it, indice ed organizza nell’anno 2013 per le categorie amatoriali il “1° GIRO DELLA PROVINCIA DI MILANO by SYSTEM CARS”

2. Il “1° GIRO DELLA PROVINCIA DI MILANO by SYSTEM CARS” sarà riservata alle categorie ELMT-M1-M2-M3-M4-M5-M6-M7+M8+MW+JMT (Raggruppate in 8 categorie e precisamente: ELMT , M1, M2, M3, M4, M5, M6 E M7/8/Donne/JMT).

3. Il “1° GIRO DELLA PROVINCIA DI MILANO by SYSTEM CARS” si articolerà su n° 3 gare amatoriali programmate nella provincia di Milano.

4. Al “1° GIRO DELLA PROVINCIA DI MILANO by SYSTEM CARS” potranno partecipare gli atleti tesserati per tutti gli Enti di Promozione Sportiva aderenti alla Consulta Ciclistica Nazionale.

5. I cicloamatori partecipanti non sono vincolati ad un numero minimo di partecipazioni, faranno testo solo ed esclusivamente gli ordini d’arrivo ufficiali e l’elenco dei partenti.

6. Ad ogni tappa verranno assegnati i seguenti punteggi: 1° Classificato Punti 25, 2° Classificato Punti 22, 3° Classificato Punti 19, 4° Classificato Punti 17, 5° Classificato Punti 15, 6° Classificato Punti 13, 7° Classificato Punti 11, 8° Classificato Punti 10, 9° Classificato Punti 9, 10° Classificato Punti 8.

7. Ad ogni partente verrà attribuito un punteggio di partecipazione di 10 punti.

8. Al leader della classifica di ogni categoria verrà assegnata una maglia di capoclassifica offerta da System Cars – Meda che l’atleta sarà obbligato ad indossare nella tappa successiva (se vi parteciperà): in caso di assenza alla partenza, il punteggio del leader resta comunque invariato.

9. Al termine delle singole tappe, al fine dell’assegnazione della maglia di leader, e al termine della Challenge per quanto riguarda la classifica finale, in caso di parità di punti si terrà conto del miglior piazzamento nell’ultima prova, in caso di ulteriore parità si terrà conto del numero di partecipazioni.

10. Per le categorie M6, M7/8/Donne/JMT , se aventi un numero di partenti inferiore a 10, in considerazione al fatto che gareggiano promiscuamente con altre categorie verranno regolarmente messi fuori gara dalla giuria (nel caso vengano staccati dal gruppo), ai fini della classifica di tappa verranno comunque premiati con la posizione di classifica prima del ritiro, mentre per la classifica finale potranno solo essere conteggiati i punti di presenza e gli effettivi piazzamenti. Chi verrà passato dalla vettura “FINE CORSA” sarà OBBLIGATO a togliere il numero dorsale e a fermarsi: in caso contrario verrà in ogni caso escluso da ogni classifica di tappa.

11. Verranno premiati i primi 5 di ogni categoria (8 classifiche) al termine dell’ultima tappa con premi in natura

12. Per avere diritto alla premiazione, l’atleta interessato dovrà essere presente alla cerimonia finale che avrà luogo contestualmente all’ultima tappa in programma: in caso di assenza di uno o più atleti regolarmente classificati, i premi verranno incamerati e non assegnati. 

TAPPE 

30 Marzo 2013  – Buscate (MI) – Ceramiche Lemer ASD – Annullata per maltempo

14 Aprile 2013 – Canegrate (MI) – U.C. Canegratese ASD

21 Aprile 2013 – Gorgonzola (MI) – Gorgonzola Ciclismo ASD

——————————————————————————————————————————————————————————————————–

2° edizione challenge ” MARIO CASERO CLASSIC” per allievi

Regolamento:

La U.C. Canegratese e il GS”8”-Parabiago con la supervisione di Ciclismoaltomilanese.it indicono la seconda edizione della Mario Casero Classic, un riconoscimento speciale per il miglior atleta della categoria allievi selezionato tra i partecipanti asd una serie di 9 gare selezionate tra quelle disputate in provincia di Milano nella zona Altomilanese e Magentino, zone di particolare interesse per gli utenti del sito www.Ciclismoaltomilanese.it e per le edizioni del settimanale SETTEGIORNI.

Dagli ordini d’arrivo ufficiali di ciascuna gara verranno assegnati punteggi decrescenti dal 1° al 10° classificato seguendo il sotto indicato criterio: punti 15, 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2. 

Al termine dell’ultima gara (23/09 a Dairago) verranno stilate le classifiche definitive, il miglior punteggio risulterà vincitore del primo premio finale; saranno premiati i primi 5 della classifica finale.

Non esiste obbligo di partecipazione e neppure un numero minimo di gare a cui partecipare, farà testo solo ed esclusivamente l’ordine d’arrivo.

In caso di parità di punteggio si terrà conto del risultato nell’ultima gara ed in caso di ulteriore parità si terrà conto del numero di gare in cui l’atleta ha conseguito punti ed in caso di ennesima parità si conteranno le gare in cui l’atleta ha preso il via.

La premiazione finale degli atleti avverrà nel corso di una delle premiazioni di fine anno del C.P. FCI di Milano.

I premi saranno riservati ai primi 5 classificati, ai vincitori sarà consegnato un premio di rappresentanza, un buono valore ed altri oggetti da precisare in funzione delle donazioni volontarie di aziende e privati.

Non sono previste premiazioni di tappa, alla partenza do ogni gara in elenco verrà esposta la classifica aggiornata, inoltre: cronaca, classifica aggiornata e foto saranno pubblicate sul sito www.ciclismoaltomilanese.it e sul settimanale SETTEGIORNI

DATA, LOCALITA’, ORGANIZZATORE

28/04, Canegrate, U.C. CANEGRATESE

05/05, Abbiategrasso, V.S. ABBIATEGRASSO

19/05, Rescaldina, S.C. RESCALDINESE

02/06, San Giorgio su Legnano, U.S. SANGIORGESE

23/06, Castano Primo, BORTOLAMI BIKE

07/07, Nosate, V.C. MARCOLI

01/09, Legnano, U.S. LEGNANESE

08/09, Bareggio, G.S. BAREGGESE

29/09, Dairago, U.S. DAIRAGHESE

Lascia un Commento